Per partecipare e ricevere le credenziali di accesso, invia una mail a: segreteria@innovazioneperitalia.it

L’emergenza Covid e la necessità di monitorare in tempo reale lo stato di diffusione pandemica stanno rivelando quanto siano importanti i dati generati dal SSN e, soprattutto, le modalità con cui vengono prodotti e trattati per avere informazioni utili a dettare le strategie di intervento.

In questo contesto, il tema dei Big data e delle soluzioni di Intelligenza artificiale è diventato di attualità stringente, ma manca ancora un governo strategico, che permetta di orientare con efficacia l’utilizzo dei Big data e degli algoritmi di Intelligenza artificiale.
Come è noto, l’IA e l’utilizzo dell’enorme mole di dati prodotti dal SSN promette benefici straordinari e un sostegno concreto anche all’ottimizzazione dei processi (uso dell’IA per migliorare i processi di “back-end” in ambito sanitario, come la logistica e la programmazione del personale), alla ricerca preclinica (ad es. sperimentazioni farmacologiche), ai percorsi clinici (ad es. diagnostica), alle applicazioni rivolte al paziente (ad es. somministrazione della terapia o delle informazioni), alle applicazioni a livello di popolazione (ad es. mappatura delle epidemie).
La rapida diffusione di queste nuove tecnologie in un ambiente delicato come quello sanitario non è tuttavia priva di rischi. Alcune delle maggiori preoccupazioni riguardano, infatti, l’impatto dell’Intelligenza Artificiale sulla protezione dei dati e sui diritti dei pazienti.
L’incontro, promosso da AiSDeT e Innovazione per l’Italia, è il primo di un ciclo sul tema dell’intelligenza artificiale e il governo e dei dati per la Sanità, che si snoderanno per il prossimo semestre e che approderanno ad un incontro nazionale il prossimo autunno.

Programma
16.00
Introduzione ai lavori e presentazione del programma di incontri
Massimo Caruso, Segretario nazionale AiSdeT
Nicola Marino, Co-founder INTECH – Innovative Training Technologies Senior Consultant Health Catalyst

16.10
Quali opportunità e criticità dei Big Data e dell’Intelligenza artificiale nel contesto Covid
Federico Cabitza, Aggregato di Interazione Uomo-Macchina e docente titolare di Data Visualization Università Milano Bicocca
Mauro Iori , Medical Physicist, PhD – Head of the Unit of Medical Physics – Azienda Unità Sanitaria Locale di Reggio Emilia Institute in Advanced Technologies and Models of Care in Oncology
Laura Liguori, Partner Studio Portolano
Massimiliano Maisano, Responsabile gestione flussi Assessorato salute Regione Sicilia
Eugenio Santoro, Capo Laboratorio. Head of the Laboratory – Dipartimento di Ricerca Salute pubblica Istituto Mario Negri
Enrico Santus, già Ricercatore MIT Boston
Roberto Silverio, CIO ATTS Trento

17.30
Il tema della standardizzazione dei dati e gli scenari futuri
Manuela Appendino, Ingegnere Biomedico, Bioeticista, Founder di WeWomEngineers. Boston Scientific Politecnico di Torino
Roberto Ascione, AD Healthware Group
Ignazio Del Campo, Responsabile Transizione Digitale AOU Policlinico Catania
Marco Manca, CEO Scimpulse
Gianni Origgi, IT Manager Niguarda Milano
Sergio Pillon, Direttore medico CIRM
Lorenzo Sornaga, Direttore tecnico Lazio Crea
Alessandro Verri, , PhD – Professor of Computer Science DIBRIS – Università di Genova

18.40
L’urgenza di diffusione dell’innovazione. Programmi e metodologie di sviluppo della strategia italiana sull’Intelligenza artificiale
On.le Mario Furore, Europarlamentare – Membro Commissione Bilanci Parlamento europeo

19.00
Conclusione